0 4 minuti 3 settimane

Quando gli studenti arrivano in quarta elementare l’asilo appare ormai davvero lontano, mentre le medie iniziano ad avvicinarsi. Ciò significa che deve cambiare anche il modo di approcciarsi alle varie materie che compongono la didattica. Nei primi anni di elementari spesso la componente giocosa continua a prendere il sopravvento, e il compito dei docenti è spesso quello di insegnare a studiare e a conoscere gli aspetti principali di ogni materia.

Al contrario in quarta elementare arriva il momento di mettere gli studenti davvero alla prova, come accade ad esempio con Storia. Gli alunni non si limitano più ad apprendere i concetti di tempo, di passato e di linearità degli eventi, ma devono anche studiare alcuni eventi della storia umana. Gli insegnanti devono preparare una verifica di storia per la quarta elementare per scoprire i risultati ottenuti tramite lo studio.

Cosa si insegna

Il programma di storia della quarta elementare è spesso molto corposo, e ha lo scopo di portare gli studenti dall’Età Antica fino al Medioevo. Ovviamente gli argomenti sono adattati a loro, e non sono così approfonditi come accade ad esempio alle scuole superiori.

L’obiettivo è quello di dare agli alunni una serie di nozioni che siano in grado di far comprendere qual è stato l’effettivo susseguirsi di culture, civiltà e eventi che hanno portato fino al nostro presente.

Ampio spazio viene dato all’epoca romana, che va dalle prime conquiste fino alla definitiva caduta dell’Impero d’Occidente. Con il Medioevo invece ci si inizia ad avvicinare a periodi più vicini a noi.

Come insegnare

Non è importante solamente cosa si insegna: è essenziale capire come insegnare la storia agli studenti di una quarta elementare. Di solito a questo punto della loro carriera scolastica dovrebbero avere acquisito tutte le conoscenze relative al tempo, ma potete anche iniziare con qualche lezione di ripasso. Si possono proporre degli esercizi dedicati alla costruzione di una linea del tempo.

Il concetto di linea temporale può essere molto utile. A inizio anno potreste preparare un cartellone vuoto, su cui inserire solo una linea del tempo, e poi andare ad aggiungere di volta in volta i vari argomenti in base al periodo a cui appartengono. Gli studenti avranno così a disposizione una rappresentazione visiva delle varie epoche storiche e di ciò che stanno studiando.

Come preparare una verifica

Il primo consiglio che vogliamo darvi è quello di non sottovalutare l’importanza delle interrogazioni. Le interrogazioni servono per abituare gli studenti a saper esprimere concetti e a porre delle argomentazioni. Una buona interrogazione non dovrebbe essere un momento di stress, per cui cercate di mettere gli alunni a loro agio, così che possano “raccontarvi” tutto ciò che hanno studiato. In fondo ogni argomento di storia può essere visto come un vero e proprio racconto, un approccio che potrebbe rendere più facile lo studio.

Per quanto riguarda invece le verifiche potreste mettere insieme degli esercizi a risposta multipla e delle sezioni dove le risposte devono essere argomentate, come se fossero delle piccole elaborazioni di testo. Attenzione a non esagerare con il numero di esercizi: devono essere ben proporzionati al tempo dato a disposizione alla classe.