Prima volta in Africa da turista: dove andare

0

Ci sono viaggi che, almeno una volta nella vita, vanno fatti e goduti a pieno. Tra le mete immancabili in questione, è possibile citare l’Africa. Continente culla dell’umanità, nonché luogo dove è possibile ammirare panorami naturali senza eguali, è tutto da scoprire fra bellezze della flora e della fauna e luoghi speciali dal punto di vista culturale. Le tipologie di soggiorno che si possono scegliere quando si parla di viaggi in Africa sono diverse.

Se si è alla ricerca di una vacanza che dia modo sia di vedere l’Africa selvaggia in tutto il suo splendore sia di godersi un po’ di relax, mare e vita notturna, optare per un tour in Tanzania e a Zanzibar è certamente una buona soluzione dato che l’area continentale del Paese si presta perfettamente ai safari mentre l’isola è nota per le acque cristalline, le spiagge incantevoli e i locali.

Le destinazioni appena menzionate sono solo alcune tra quelle da prendere in considerazione per il primo viaggio in Africa. Scopriamone altre nelle prossime righe dell’articolo!

Egitto

Si potrebbero scrivere libri e libri sui motivi per cui vale la pena di visitare l’Egitto. Terra che ha visto nascere e prosperare una civiltà alla quale, ancora oggi, dobbiamo tantissimo dal punto di vista di scoperte scientifiche e non solo, l’Egitto è ricco di luoghi sorprendenti da scoprire.

Dai templi di Abu Simbel, colossi che, a metà degli anni ‘50, sono stati protagonisti di un’operazione di salvataggio di un patrimonio culturale che non ha avuto eguali nella storia del mondo moderno, fino alle piramidi di Giza, c’è davvero l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda le tappe del viaggio.

Da non farsi mancare è una visita al Museo Egizio di Il Cairo, il più grande spazio espositivo al mondo dedicato alla civiltà che è sorta sulle rive del Nilo.

Cascate Vittoria

Ci sono meraviglie che si trovano al confine fra due o più Paesi africani e che vale la pena ammirare almeno una volta nell’esistenza. Un posto d’onore nell’elenco spetta alla Cascate Vittoria, luogo naturale impareggiabile che si trova fra lo Zambia e lo Zimbabwe.

Queste cascate sono famose per il fatto di essere le più larghe al mondo. Nella lingua locale, vengono chiamate con una parola che, in italiano, può essere tradotta come “fumo che tuona”, un richiamo evidente al rumore dell’acqua, che si può udire anche da lunghissime distanze.

Fish River Canyon

La Namibia è un Paese dell’Africa del quale, nel corso degli ultimi decenni, si parla soprattutto per via delle iniziative filantropiche di Angelina Jolie. Questa terra africana è caratterizzata dalla presenza di luoghi stupendi come il Fish River Canyon.

Al secondo posto al mondo per grandezza dopo il Grand Canyon, ha alle spalle una storia di oltre 500 milioni di anni. La sua lunghezza è pari a 160 km circa da nord a sud. Per quanto riguarda la larghezza, invece, si parla di più o meno 27 km.

La profondità? Un numero che fa impressione e che si aggira, a grandi linee, attorno ai 550 metri.

Questo luogo maestoso è lambito dal fiume Fish River. Questo corso d’acqua si contraddistingue per l’alternanza fra tratti aridi e altri che, invece, sono caratterizzati da una notevole portata d’acqua, frutto della stagione delle piogge.

Monti Virunga

Nei casi in cui, nel viaggio in Africa, si includono mete come l’Uganda, il Rwanda o la Repubblica Democratica del Congo, non bisogna farsi mancare un giro nella zona dei Monti Virunga, catena di origine vulcanica che si trova al confine fra i tre Paesi.

Quando la si chiama in causa, è necessario rammentare il suo essere costellata da foreste dove vivono i gorilla di montagna, una delle specie in via di estinzione che, al giorno d’oggi, mamma Africa, continente dove la natura ha una potenza senza paragoni, ospita tra i suoi boschi.